Skip to content

In cucina: Pasta coi “tenerumi”

30 giugno 2011
by

Spiegare a chi non è palermitano cosa sono i tenerumi non è semplice, si fa prima a farglieli mangiare! La parola “tenerumi” non ha  un equivalente in italiano, sono “tenerezze” a  Palermo, i germogli e le foglie tenere della pianta delle zucchine lunghe.
La pasta con i tenerumi è una minestra tipicamente estiva, di cui il popolo palermitano è particolarmente ghiotto. Quando, verso la fine di giugno in tavola si porta la pasta coi “tinnirumi“, è possibile che qualche anziano ,come mio nonno, sia solito dire “campavu n’atr’annu” . Queste foglie di zucchine, i tenerumi, sembrano delle pezze di velluto, sia nel momento in cui si lavano, perché producono una caratteristica schiuma, sia quando sono cotte ed hanno un sapore squisito!

Racconta Amrita: “Sin da piccola la mia mamma mi coinvolgeva nella preparazione di questa pasta che molto presto è diventata tra le mie preferite.
Avevo due compiti a me riservati: primo, dopo che le foglie erano state lavate tante volte, facevo dei mucchietti con le foglie ben aperte, sotto le più grandi e via via su le più piccole, delle montagnette di tenerumi, poi li arrotolavo e tagliavo questi cannoncini verdi a listarelle.
Secondo compito la spezzettatura della pasta, rigorosamente ” margherita” . Prima veniva spezzettata grossolanamente in uno strofinaccio pulito, poi richiusi gli angoli dello strofinaccio con tutta la mia forza dovevo schiacciare l’involto… e quando si riapriva era tutta piccola piccola… ”

Per 4 persone

400 grammi di spaghetti spezzettati o margherite spezzate
2 mazzi grandi di tenerumi
250 grammi pomodori pelati a pezzettoni
2 spicchi d’aglio
Sale
Olio evo

Prendere le foglie e i germogli dei tenerumi e immergerli in abbondante acqua. Ripetere questa operazione fin quando al fondo non vi siano più residui di terra. A questo punto lasciarli in acqua salata per circa dieci minuti. Asciugarli, tagliarli a striscioline e cuocerli in acqua e sale.
In una padella con due cucchiai d’olio soffriggere l’aglio privato del germoglio e tritato, aggiungere il pomodoro e aggiustare con sale. Appena i tenerumi saranno cotti, aggiungere il pomodoro soffritto alla minestra e cuocervi  la pasta che  avrete prima messo in un tovagliolo chiudendolo come fosse un sacchetto e spezzettata così con il palmo della mano. Aggiustare di sale se è il caso e a cottura ultimata servire con un filo d’olio a crudo se piace.

Annunci
3 commenti leave one →
  1. amrita permalink*
    30 giugno 2011 17:28

    Sin da piccola la mia mamma mi coinvolgeva nella preparazione di questa pasta che molto presto è diventata tra le mie preferite.
    Avevo due compiti a me riservati: primo, dopo che le foglie erano state lavate tante volte, facevo dei mucchietti con le foglie ben aperte, sotto le più grandi e via via su le più piccole, delle montagnette di tenerumi, poi li arrotolavo e tagliavo questi cannoncini verdi a listarelle.
    Secondo compito la spezzettatura della pasta, rigorosamente ” margherita” . Prima veniva spezzettata grossolanamente in uno strofinaccio pulito, poi richiusi gli angoli dello strofinaccio con tutta la mia forza dovevo schiacciare l’involto… e quando si riapriva era tutta piccola piccola…

  2. admin permalink
    1 luglio 2011 09:37

    Io sono lucana e mia mamma l’ha sempre cucinata (ora cerco di farla anche io). La nostra ricetta prevede però, tutte le parti della pianta: foglie, fiore e frutto, per cui ci sono anche i fiori ancora chiusi e le piccole e tenere zucchine.
    Ciao!

  3. 4 luglio 2011 16:57

    Anche mia suocera la preparava così, con foglie, fiori, frutti e minuscoli dadini di patata….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: