Skip to content

Mother is the First Guru: La Madre è il Primo Maestro – Shri Param Eswaran

22 luglio 2011

Ringraziamo il Maestro Tantrico Shri Param Eswaran per averci consentito di pubblicare questa sua nota, che abbiamo tradotto in italiano perché, come scrive Shri Param, “è necessario raggiungere il maggior numero possibile di lettori”.

La Madre è il Primo Maestro

Tutti noi dovremmo arrivare a comprendere che abbiamo scelto i nostri genitori!

Non sono loro ad avere scelto noi.

Nel mondo di oggi, degradato per la perdita dei divini insegnamenti sulla spiritualità e l’antica tradizione, questo è lasciato al caso; alcune donne cominciano una gravidanza per caso, altri desiderano essere genitori e lasciano che la natura faccia il suo corso. Molti desiderano avere figli, ma  quando diventano genitori negano ai loro bambini una presenza attenta e amorevole per motivi egoistici. Solo pochi hanno la volontà e la forza di diventare veri genitori e di dedicarsi completamente a questo compito. Un tempo e talvolta anche ora, entrambi i futuri genitori meditavano e invitavano un’anima alla loro cura.  In questo modo è possibile accogliere un’anima in sintonia con la propria e i genitori sono in grado di dare ai loro figli le cure di cui hanno bisogno per il viaggio della loro anima. Tradizionalmente le coppie Tantriche e Indu consultano un astrologo vedico per redigere l’oroscopo del loro bambino. Le informazioni specifiche sul bambino saranno usate come un manuale per prendersi cura di lui: dal nome che risuoni meglio con la sua anima, al modo migliore per offrirgli l’affetto di cui ha bisogno per sbocciare e seguire il proprio percorso. Utilizzando l’astrologia Vedica i genitori ricevono l’opportunità di comprendere e sostenere meglio i loro bambini durante il loro percorso. Ricordate che come genitori siete soltanto dei custodi! Ognuno, ogni singola anima è figlia dell’universo. Noi siamo immortali e abbiamo viaggiato per molte vite per arrivare fin qui, aspirando al ritorno a casa. E’ nostro compito di genitori/custodi di essere buoni  assistenti,  e di consentire al bambino la libertà di crescere.

Quando decidiamo che vogliamo diventare genitori, dobbiamo prima lasciar andare i nostri, “buoni” o “cattivi”   che fossero.  Per essere buoni genitori dobbiamo rinunciare ad essere bambini. Se rimanete bambini, i vostri progetti non vi consentiranno di essere buoni genitori. Dovrete allontanarvi dai vostri genitori e imparare a perdonarli perché non avrebbero potuto fare meglio. Perdonateli e poi amateli, perché vi hanno donato ciò che pensavano fosse meglio per voi,  o potrebbero non aver avuto la forza di cambiare i loro modelli e diventare buoni assistenti per voi.   In ogni caso, li avete scelti per imparare da loro o per risolvere qualche vecchio karma che vi legava loro e per poter ripartire da lì. Secondo il Tantra Indiano e gli insegnamenti Vedici la madre è il primo Maestro, il padre il secondo, e soltanto in un secondo tempo arriva il Maestro esteriore, poi  il Dio/Dea.

Ecco il testo originale:

Mother is the First Guru

All of us must come to terms that we chose our parents! They did not choose us. In today’s world, due to loss of the divine teachings of spirituality and ancient tradition, it is left to chance; some get pregnant by accident, others desire to be parents and let nature take its course. Many desire to have children, and on becoming parents denying the child full companionship and loving care for their own selfish reasons. Only a small number have the will and strength to become true parents and indulges themselves fully in parenthood. In the old days and in some cases even now, both parents-to-be would meditate and invite a soul into their care. They would get a soul that resonates with them and the parents would be able to give the child the care it needs for its soul‘s journey. Traditionally Hindu and Tantric couples will visit a Vedic astrologer to draw the horoscope of the child. The specific information about the child will be used as a care giving manual: from giving the child a name that resonates with its soul to giving it the specific emotional care it needs to bloom and follow its path. With the use of Vedic astrology parents are given the opportunity to better understand and support their child in their journey Remember that as parents, you are only a caretaker! Each and every soul is the child of the universe. We are immortal and have journeyed many lives to be here, wanting to return home. It is our job as parents/caretakers is to be good caregivers, and we have to allow the child the freedom to grow. When we decide that we want to become parents, we have to release our parents first. Whether they were “good” or “bad” caregivers. To be good parents we have to give up being a child. Once you remain a child, your programing will not allow you to be a good parent. You have to let go of your parents, and learn to forgive them as they did not know any better. Forgive, and then love them, as they did give you what they thought was best, or they might not have had the strength to change their pattern and become good caregivers. In any case, you choose them to learn from them or settle some old karma with them and to move on from there… According and Hindu Tantra and Vedic teachings the Mother is the first Guru, the Father the second guru, only then comes the outer guru, then God/Goddess.

Shri Param Eswaram

Tantra a Palermo

Per una visione “nostrana” dello stesso tema:

 

(da Il codice dell’anima, di James Hillman)

Annunci
2 commenti leave one →
  1. 26 luglio 2011 14:40

    Ecco un altro tuo articolo da leggere attentamente, anzi da stampare e rileggere! Ogni singola frase risuona dentro di me. Significativo il titolo: la madre è il primo maestro….
    curiosità:
    da piccola quando mi chiedevano cosa vuoi fare da grande spesso rispondevo “la mamma!”
    Oggi mi chiedevo quanti bimbetti alla stessa domanda rispondevano “il papà!”
    Ovviamente per Madre tu parli di entrambi i genitori… eppure… :p

  2. 27 luglio 2011 11:19

    La Madre è il Primo Maestro: perché è la Terra, e come la Terra accoglie, nutre, sostiene.
    Il Padre è il Secondo: perché è il Cielo, e dà una direzione nello spazio.
    Il Tempo è Figlio fra loro: distanziandoli li unisce e consente a ogni cosa di esistere.
    Ex-sistere: uscire dall’Essere. Nascere.
    E’ importante riconoscere che Madre Padre Figlio sono anche dentro di noi e non solo “fuori”: solo così, alla nostra sete d’amore, risponderà un giorno un Maestro: esteriore, forse, oppure interiore: e sarà madre e padre cielo e terra spazio e tempo e figlio.
    E solo così finalmente noi saremo Uno

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: