Skip to content

La zucchina del Barone

1 agosto 2011

Si racconta che subito dopo la guerra il Barone avesse ucciso per un diverbio un ragazzo e che per questo la mafia lo avesse condannato a morte, con pena commutata poi all’ergastolo.
Il Barone per scontare la sua pena, scelse di vivere nelle stanze di uno tra i più lussuosi alberghi di Palermo, dove vi dimorò per quasi quarant’anni.
Tra le sue pietanze preferite, questa semplice ricetta che doveva essere fatta adoperando di rigore l’olio delle sue tenute.

La zucchina lunga chiamata in Sicilia “cucuzza longa”, può essere lunga oltre un metro ed è di colore verde chiaro.
Raschiate la buccia alla zucchina, lavatela e tagliatela a tocchetti. Ponetela, in una pentola con acqua fredda salata e fatela bollire per 8-10 minuti circa.
Quando la zucchina sarà tenera, scolatela e conditela con olio extravergine d’oliva, parmigiano e coprite con un coperchio. Servite tiepida.
Fattoria didattica Cadò 31 luglio 2011

Annunci
One Comment leave one →
  1. 2 agosto 2011 05:41

    una gustosa variante: mettete la zucchina a tocchetti in un tegame con un po’ di pomodoro fresco pelato, un po’ di cipolla rossa tagliata a fettine sottili, peperoncino, olio, sale e basilico. Coprite e fate cuocere a fuoco lento per una quindicina di minuti. Poi aspettate che raffreddi e gustatela… 😀

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: