Skip to content

Bocciati i latti di crescita per bambini

13 settembre 2011

Fonte GenitoriMagazine

“Nell’ambito di una dieta equilibrata, il latte di crescita per bambini tra uno e tre anni è superfluo”. È questo il parere dell’Istituto tedesco per la valutazione del rischio, BfR, un ente governativo che si occupa di sicurezza degli alimenti, e riportato in un articolo de Il Fatto Alimentare. Il latte di crescita è un prodotto pensato proprio per i bambini di età compresa tra uno e tre anni, già svezzati, ma che non sarebbero ancora pronti per il latte vaccino. Il latte di crescita si differenzia da quello vaccino perché contiene meno grassi e meno proteine mentre ed è più ricco di vitamine e minerali (come ferro e zinco).

Secondo alcuni studi ci sarebbe una correlazione tra un’alimentazione ad alto apporto proteico durante la prima infanzia e lo sviluppo di obesità negli anni successivi; un prodotto con meno proteine potrebbe prevenire questo rischio. Un maggior contenuto di ferro dovrebbe prevenire il rischio di carenza, eventualmente ipotizzabile nel caso di un’alimentazione a base di latte di mucca.

Nel dettaglio, secondo il BfR “non ci sono prove scientifiche definitive che mostrino come una riduzione dell’apporto proteico nei primissimi anni si accompagni davvero a un rischio minore di obesità”. E poi con l’arricchimento in vitamine e minerali, c’è la possibilità di assumerne troppi, a discapito di altri micronutrienti presenti in maggior quantità nel latte vaccino. Insomma, conclude il presidente di BfR, Andreas Hensel: “Da un punto di vista nutrizionale e fisiologico il latte di crescita non è necessario. Meglio puntare sul latte di mucca scremato, in modo che contenga meno grassi”.

A tutto questo noi di GenitoriMagazine replichiamo: meglio del latte di crescita e del latte di mucca scremato, non ci sarebbe il latte della mamma?

 

 GenitoriMagazine è una rivista online dalla parte delle famiglie e dei neogenitori. E’ edita da BabyConsumers, prima associazione nata in Italia a tutela dei consumatori più indifesi: i bambini e i loro genitori. Ogni settimana, mamme e papà potranno trovare approfondimenti e rubriche che li aiuteranno a trasformarsi in consumatori critici, che guardano con attenzione mentre scelgono per i propri figli.
Tra gli argomenti proposti: fatti di attualità, guide al consumo critico di prodotti e servizi, approfondimenti su temi di salute e alimentazione. E ancora rubriche dedicate ai soldi e al risparmio, ai diritti e doveri dei genitori, ai temi dell’educazione, alle etichette e alla pubblicità ingannevole, alle ricette per tutta la famiglia, all’ambiente e al tempo libero. Iscriviti alla newsletter di genitorimagazine per essere informato sui nuovi articoli

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: