Skip to content

Made in Sicily – centosettantasei artisti si raccontano

15 novembre 2011

14 novembre – 23 Dicembre Orari: 9.00 – 13.00 / 15.00 – 19.00, chiuso la domenica – Real Albergo dei Poveri, Corso Calatafimi 217, Palermo

Lasciamo che, dai riquadri che vedete, siano le parole stesse di Nicolò D’Alessandro, curatore di questa poderosa rassegna itinerante d’arte contemporanea,  ad invitarvi a visitarla: è la prima volta che in Sicilia si lancia la possibilità di un dibattito finalizzato alla riflessione: che cos’è l’arte oggi? chi è l’artista? in che modo opera? che cosa si propone? a chi si rivolge e perché?

Scriveva il grande Gio Ponti  che “Non è il cemento, non è il legno, non è la pietra, non è l’acciaio, non è il vetro l’elemento più resistente. Il materiale più resistente nell’edilizia è l’ARTE”. Non solo nell’edilizia, aggiungeremmo noi: abbiamo bisogno, oggi più che mai, di “materiali da costruzione” che possano contribuire alla crescita dell’individuo e della società. Creare e crescere non a caso hanno la stessa radice, e noi sentiamo il bisogno di scavarci dentro fino a riconoscerla.

La notizia che in un grande museo d’arte contemporanea un’addetta alle pulizie scambi un’opera d’arte per spazzatura, ci riporta alla famosa fiaba di Andersen I vestiti nuovi dell’Imperatore: il re è nudo o siamo noi a non vedere? Troppo spesso ci viene propinato come arte il frutto di uno sterile lambiccamento mentale, magari non supportato da alcuna perizia tecnica – e noi ci ritroviamo di fronte a un quadro, a una grafica o a una scultura, come quell’imperatore: destabilizzati e indecisi, senza saper cosa dire perché non sentiamo nulla.

Ritrovare il sentire: è questa la sfida a cui non solo gli artisti ma ogni uno di noi è chiamato ad essere attivo.

Ebbene, visitando “Made in Sicily” ci apriamo nuovamente alla speranza: centosettantasei artisti, accomunati solo dall’essere nati in Sicilia, si raccontano attraverso tutte le loro contraddizioni e le loro peculiarità, in-contrandosi e scontrandosi in un percorso variegato e ricchissimo.

Augurandoci che la sfida venga raccolta e ne scaturisca uno scambio proficuo, ringraziamo il Maestro Nicolò D’Alessandro per l’impegno e la volontà di fare da catalizzatore in questa certamente non facile impresa.

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: