Skip to content

“Aspettando che la luce ritorni” di Bisus, auguri da Domodama

24 dicembre 2011

A te ammora!

foto di Costantino, "Tramonto al Rito della Luce 2011"

Mentre scrivo sono in pieno solstizio.
Il sole, dopo aver disertato la mia vita un minuto alla volta, ora è fermo sull’orizzonte, morto, dicevano gli antichi.
Come i nostri avi anch’io a volte ho paura che il sole non tornerà più a splendere nella mia vita, alto e forte com’era d’estate, quando mi illuminava, mi scaldava e la notte era solo un breve momento di pausa per prepararci a una nuova splendente giornata.
Io so che tra qualche giorno il sole riprenderà timidamente a salire sul mio orizzonte, perché così è sempre stato, perché la vita ha i suoi cicli e bisogna accettarli, ma la paura è ostinata e ribatte che un giorno qualsiasi stella si spegne e che il ghiaccio ha ricoperto il nostro mondo per secoli.

Così faccio quello che da millenni gli uomini fanno, quando sembra che niente sarà così come prima: accendo fuochi e luci, perché la luce scacci le tenebre, e faccio festa, perché l’allegria scacci il ghiaccio e i timori.
Mi stringo intorno alle persone care e guardo l’orizzonte, aspettando che il nuovo ciclo cominci e mi porti con sé

Queste parole sono tratte da BISUS BIsogni SUSsuranti, nuovo blog a più mani a cui auguriamo un felice percorso e a tutti i lettori e le lettrici di Domodama anche noi auguriamo che “i sogni di ciascuno possano dare più forza a un sogno collettivo, che è quello di una società in cui ogni individuo possa sentirsi realizzato, provare sicurezza e benessere, avere degli affetti solidi, essere felice e divertirsi in autonomia e libertà nel rispetto dell’autonomia e della libertà altrui.

Annunci
2 commenti leave one →
  1. patty61 permalink
    24 dicembre 2011 09:51

    Buone feste insieme ai tuoi cari!!! Che le luci e i fuochi scaccino le tenebre da tutti noi!!!

  2. 24 dicembre 2011 13:21

    c’ero anch’io quando Costantino ha scattato quella foto: era durante il solstizio d’estate, alla Piramide, quando la Luce s’incamminava verso l’oscurità. Il nostro cammino è circolare: circola come il sangue, perché il nostro cuore, uno con quello dell’Universo, possa vivere.
    Auguri e sogni e desideri per tutti!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: