Skip to content

Un Maestro nell’Isola: la voce dell’anima nel corpo

22 febbraio 2012

“Lodiamo la voce, parte immortale dell’anima”, scriveva Bhavabhuti nell’8° secolo.

La voce: veicolo della parola, creatività pura e fondante.

La voce chiama all’esistenza, cova, crea, risana: attraverso la parola sacrale, che è energia pura.

Oggi anche la fisica quantistica ci dice che tutto è energia, e che ciò che ci appare come materia è energia condensata: i Rishi lo sapevano già 4000 anni fa. Sapevano della parola che crea, dei suoni come semi di luce – bija mantra . 

Sapevano di come la materia densa del corpo si attivi attraverso la vibrazione del suono di quei semi sonori. Sapevano che il corpo è suono, e il suono è luce.

Noi non riusciamo a comprendere tutto questo, né a sentirlo. Abbiamo bisogno di recuperare la consapevolezza di noi stessi, quella vera, quella che non trascende la materia perché la riconosce luminosa.  E’ scritto dentro di noi come fare, ma non riusciamo più a leggerlo: abbiamo perduto la chiave di quel codice antico che pure è inciso nel profondo segreto di noi stessi.

Dall’11 al 13 maggio, per la prima volta a Palermo, Shri Param Eswaran ci guiderà in questa direzione. Per informazioni potete cliccare qui. Si tratta di un’occasione unica: in quell’isola che è il nostro corpo potremo riconoscere il Mare.

(anche i corpi celesti hanno un suono):

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: