Skip to content

Ho parlato a un Albero

13 maggio 2012

Shri Param Eswaran è ancora a Palermo mentre scrivo: ha appena concluso un seminario intensivo sul Para-Tan Sound Healing all’Associazione Yantra.

Ma io volevo raccontare che tre giorni fa, in un momento libero, l’ho accompagnato all’Orto Botanico, a vedere il grande Ficus Magnolioides.

Siamo arrivati ai piedi dell’albero e lui c’è entrato dentro. “It’s a temple”, ho detto io con il mio scarno inglese, e lui ha puntualizzato “This is a church”. Poco prima eravamo stati alle Balate, in Biblioteca: anche quella prima era una chiesa. E libro vuol dire corteccia, sì.

Gli ho detto che guardando l’albero, quell’albero, “vedi quello che sei”, e per questo ci vado spesso. “Vedi quello che vuoi vedere”, ha detto lui, e si è seduto con naturalezza su una grossa radice.

Parlava con me, Shri Param, mentre io guardavo la sua pelle dello stesso colore del tronco, le mani-corteccia, le radici arricciate come i capelli e la barba.

L’Albero è Madre, è Grande Dea, Divino Femminile. Con la voce di Shri Param, l’Albero mi raccontava di un tempo oltre il tempo eppure presente, e i suoi occhi erano lucidi mentre sorrideva.

Se non fosse stato vestito d’arancio non li avrei distinti per niente.

Quando siamo andati via mi sono resa conto di essere senza occhiali. Erano caduti là, accanto alla radice, sulle foglie dorate.

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: