Skip to content

23 febbraio 2013
by

Il 2 marzo 2013, h 17 presso il Circolo Arci Malausséne (Piazzetta di Resuttano, 4, 90133 Palermo)
Luminaria
con la collaborazione di In Braccio alla Luna,
presenterà il Foglio dell’8 marzo, quest’anno interamente dedicato al tema “Nascere senza Violenza”. Evento al quale siete tutt@ invitat@. La rivoluzione della madri è cominciata anche a Palermo!

in braccio alla Luna

imageSiamo libere di scegliere come e dove partorire? Affermare oggi questa libertà ci dà una leva per comprendere quel fenomeno che da anni tentiamo di sviscerare, che alcuni definiscono violenza di genere, ma che io penso come violenza tout court? Quali strumenti culturali politici e legali abbiamo per estirpare il germe della violenza sul corpo delle donne e dei neonati e garantire i diritti fondamentali alla privacy, alla libertà, alla integrità fisica e il rispetto della dignità umana? Lo abbiamo chiesto a Giovanna Fiume, storica, Antonella Monastra, ginecologa e consigliera comunale e Serena Romano, avvocato esperta in diritti umani.

Quello di giorno 18 gennaio da Libera Terra è stato un pomeriggio denso in cui i molteplici aspetti su cui poggia il documentario Freedom for Birth sono stati affrontati con serietà e competenza dalle tre relatrici, i cui interventi hanno tratteggiato il tema dell’autodeterminazione della donna al…

View original post 2.352 altre parole

Annunci
2 commenti leave one →
  1. 24 febbraio 2013 16:21

    iniziativa bellissima e importante, io penso che sia violenza di genere nel senso che , come dice Micheal Odent, stiamo in sala parto come stiamo nella società.La considerazione, il rispetto, la capacità di scegliere, decidere,autodeterminarsi sono , purtroppo ,ancora condizionate dal genere a cui si appartiene.Stasera c’è il programma di Iacona su Rai Tre,sul femminicidio, anche quella v
    iolenza di genere……

    • 25 febbraio 2013 11:49

      Grazie Gabriella, ho scritto che penso la violenza di genere come violenza tout court, perché sessismo, razzismo, specismo, li includo in un problema più ampio della violenza dell’umano contro l’umano. Purtroppo è violenza anche marginalizzare politicamente e culturalmente questi problemi perché riguardanti solo ” i problemi delle donne”, ma sappiamo bene come in realtà siano un problema trasversale e variegato. Le categorie ci aiutano a capire meglio i problemi, ma tendono anche a separarli dal resto della realtà. Penso la violenza di genere come Violenza con la V maiuscola in questo senso.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: