Skip to content

Trentatré opere di Salvatore Rizzuti donate al Museo Civico di Caltabellotta

2 marzo 2014

 

1975100_10151990352169537_353585845_n

Sabato 22 marzo 2014 alle ore 17.00, sarà inaugurata presso i locali del piano nobile del Palazzo della Signoria, sede del Museo Civico di Caltabellotta, una cospicua collezione – trentatré opere, sessanta pezzi complessivamente – che lo scultore Salvatore Rizzuti ha scelto di donare al proprio paese natio.
Una raccolta di sculture in legno, in gesso e in terracotta, di bassorilievi e disegni, ma anche di cataloghi e articoli che segnano i punti fondamentali del percorso artistico dello scultore caltabellottese.
Tra le opere è possibile ammirare il gruppo scultoreo in legno di frassino “Vespro siciliano”, già donato nel 2010, il gruppo di terrecotte “Omaggio a Piero”, la “Porta dell’inconscio” in terracotta e l’imponente “Canto delle sirene” in terracotta, tra le ultime realizzate.

La mostra, organizzata dal Comune di Caltabellotta, con la sponsorizzazione dell’Assessorato al Turismo, Sport e Spettacolo della Regione Siciliana, e con il patrocinio della Provincia di Agrigento, dell’Accademia di Belle Arti di Palermo, dell’Associazione “Pace di Caltabellotta” e della Pro Loco di Caltabellotta, sarà visitabile dal martedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 13.00 e dalle ore 15.00 alle ore 18.00.

Ecco l’invito alla mostra:

invito_curve_5mm

Per visitare il sito di Salvatore Rizzuti clicca qui

Per vedere la brochure in pdf clicca qui

Il brano che segue è tratto dalla brochure dell’evento:

Immagini d’anima

Mai come in questo nostro tempo è stato così urgente ritrovare i Luoghi della Memoria.

Luoghi magici, dal sapore arcano, distanti da centro e periferie, un po’ in capo al mondo, lontani eppure vicini; luoghi in cui ancora le radici sono vive, perché, affondando nella terra, riescono a raggiungere il cielo. È in luoghi come questi che ci si riscopre in-dividui, intuendo che non possiamo esser divisi, né da noi stessi né da ambiente e collettività; e che neppure il tempo può farlo.

Il tempo, infatti, ci racconta la radice della parola, è qualcosa che si ritaglia e quindi si misura: è un’era, un’epoca, o anche una stagione; e solo quando è passato lo leghiamo abitualmente alla Memoria. Eppure quest’ultima, che in greco antico si chiama Mnemosyne e nasce proprio dal Cielo e dalla Terra, è Madre delle Muse, che incarnano le Arti ma anche la Scienza e la Storia. La Memoria è un filo dinamico che disegna un tempo sincrono, in cui passato, presente e futuro convivono e intrecciandosi tra loro ci mostrano sempre nuove visioni della realtà.

È così che, nel cuore di un paese come Caltabellotta, che appare già in sé come luogo della memoria collettiva per eccellenza, in quella Casa delle Muse che è il Museo Civico, si trova, come in uno scrigno prezioso, una raccolta di sculture di Salvatore Rizzuti – donate a questo paese di cui è figlio – che ci raccontano il tempo: il nostro e quello della terra. Ulivi e cipressi, terre cotte, gessi, prendono forma nelle immagini d’anima di un uomo pur continuando a testimoniare la loro storia antica di alberi, di argille mescolate, di minerali ancestrali, di appartenenze millenarie. E quel sottile limite tra individuo e Universo diviene una soglia che anche ogni visitatore del Museo potrà varcare, riconoscendosi semplicemente uno con la Terra, con quella Grande Madre che a sua volta assume attraverso le nostre sembianze immagini sempre diverse, pur essendo una sola. 

Daniela Thomas

Annunci
2 commenti leave one →
  1. costa permalink
    2 marzo 2014 19:41

    Un gesto bellissimo!

  2. 2 marzo 2014 20:27

    🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: