Skip to content

Dalla cosmesi al Cosmo: basta guardare bene

29 maggio 2014
"Day and Night", di Escher (1938)

“Day and Night”, di Escher (1938)

A volte ci viene il sospetto che quando parliamo di “Bellezza” si pensi che ci riferiamo alla gradevolezza di qualcosa, al suo aspetto esteriore o, per dir così, al “maquillage” della realtà.

No: quando parliamo di Bellezza noi non escludiamo nulla. Includiamo soltanto.

Ci sono storie, ad esempio, intense e struggenti, intrise di sofferenza, talvolta disperate: e a starci dentro, a viverle, non si percepiscono certo come belle.

Eppure, qualche volta, si attiva in noi uno sguardo altro, alato, alto, che ci consente di vedere da sopra anche quando siamo dentro: e allora appare evidente come la sofferenza, la disarmonia, la bruttezza, siano solo un modo di guardare.

“Cosmesi”, oggi è per noi l’insieme delle pratiche volte a migliorare l’aspetto; ma deriva da “cosmo”. Se provassimo a vedere quell’ordine straordinario che intesse tutte le cose, non saremmo prigionieri della dualità e allora sì, riconosceremmo la Bellezza sempre.

Invece di truccare la pelle, struccheremmo l’anima.

 

 

Annunci
2 commenti leave one →
  1. irideblu88@virgilio.it permalink
    19 giugno 2014 19:58

    Che bello trovare qualcuno che scrive delle tue sensazioni e dei tuoi pensieri!!!!!!!!!!!! Se non ti conoscessi già mi piacerebbe conoscerti!!!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: