Skip to content

Il Metodo del Latte

13 agosto 2014
Galassia Vortice, foto tratta da http://it.wikipedia.org/wiki/Galassia

Galassia Vortice, foto tratta da http://it.wikipedia.org/wiki/Galassia

Leggiamo qui un articolo di Paolo Piacentini che davvero ci entusiasma e che potete, se volete, scaricare anche cliccando qui: comune-info.net-Camminare_per_fare_un_mondo_nuovo

L’autore, in linea con il blog, esprime proprio quello in cui anche noi delle Balate e in particolare del Gruppo Maternage, crediamo fermamente. La Rivoluzione passa attraverso l’appropriazione del corpo.

Ricordo, durante uno degli incontri sull’allattamento fatti alle Balate, una ragazza molto giovane, in gravidanza, che disse che non avrebbe allattato. “Come mai?”, le chiese Monica. “Perché non voglio rovinarmi il seno: io sono giovane”, rispose. E qui Monica disse una di quelle frasi folgoranti che la caratterizzano e che mi colpiscono sempre per l’evidenza assoluta: “… e allora non cammini per non rovinarti le gambe?”.

Il Gruppo Maternage sostiene l’allattamento: ma questo non vuol dire che si occupi solo di “latte”. Il latte è un punto di partenza, un modo diverso di vedere le cose, un metodo. Vuol dire: ho in me quello che mi serve, che successivamente, dopo questa presa d’atto, diventa io sono una risorsa.

Sono una risorsa per me stessa e per gli altri; sono una risorsa perché sono capace, non “capace di…”, ma capace nel senso di capiente, nel senso che posso capire, cioè affrontare le cose accogliendole dentro di me e non disputando; farmi grande quanto grandi sono le cose, di qualunque cosa si tratti, è questo il senso originario di capere; abbracciare le cose, sentirle, permearle diffondendovisi e confondendovisi. Se non si fa così, se non si passa dal corpo, se si rimane nella mente, si perde il senso.

Ecco perché camminare non è solo spostarsi da un posto all’altro e allattare non è solo nutrire al seno.

Sappiamo bene come agli ipertesi venga consigliato di fare lunghe passeggiate e alle mamme (qualche volta) si consigli di allattare; pagine e pagine sono state scritte sui benefici del movimento fisico o dell’allattamento: ma sono solo “parole”, finché, all’improvviso, non ci si rende conto che bisogna consentirsi di entrare nel corpo. Il corpo è competente: ci dice quello di cui abbiamo bisogno, ci dice che cosa ci piace, e lo fa attraverso la bellezza: del profumo, del colore, del suono. Il sapere del corpo è sapore, gusto, tatto, sentire.

Per questo tutti gli eventi organizzati dal Gruppo Maternage delle Balate non sono incentrati solo sul “latte”: ci sono dentro laboratori, giochi, poesia, viaggi, cibo, terra, stelle, pane. C’è arte, danza, storie, amore, racconto, cammino, curiosità, meraviglia. C’è la Vita, che “capisce” anche la morte, la guerra, il dolore, la sofferenza, la ferita, il rifiuto, l’abbandono.

E’ veramente un metodo il nostro: la via che va oltre, dietro, sotto, insieme, fra.

Il Metodo del Latte, che sgorga da solo, senza doverci pensare su.

Questa è Rivoluzione, perché gira intorno alle cose come una Galassia e le fa vedere da tutti i punti di vista – nel corpo.

 

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: