Skip to content

Allattamento: un percorso per la vita. Risorse che attivano consapevolezza

23 settembre 2014
by

image

Allattamento: un percorso per la vita. Risorse che attivano consapevolezza

Perché Allattamento: un percorso per la vita?

Allattamento: un percorso per la vita è un progetto che nasce dal desiderio di raccontare l’importanza che l’allattamento riveste per madri e bambini e per la società intera ad un pubblico che abbia tra i propri destinatari non solo le donne in attesa e i neogenitori, ma che coinvolga anche gli adolescenti, gli anziani e la comunità. Lo spunto per la sua realizzazione ci è stato offerto dal pacchetto delle idee della Sam 2014, che potete approfondire cliccando qui. Noi del gruppo maternage delle Balate vediamo l’allattamento non soltanto un obiettivo vincente per tutta la vita come suggerisce il tema della Sam 2014, ma principalmente come un “percorso”, a volte in salita, altre in discesa, altre ancora in spirale o in cerchio o spezzettato che permette, se ce lo concediamo,  la fioritura di competenze fondate su un ascolto profondo dei nostri figli e noi stesse, sul darsi fiducia, sull’ecologia del dono, sulla valorizzazione del tempo per tutto ciò e per molto altro, sulla capacità di mettere in discussione pregiudizi che bloccano il nostro fare e pensare, sulla grande opportunità di nutrire e crescere insieme e per i nostri figli. In una sola locuzione, un percorso per la vita.

Perché Risorse che attivano consapevolezza?

L’organizzazione di questo festival dell’allattamento prevede una giornata di festa ma anche di riflessione profonda e al contempo gioiosa in un momento storico ed in una realtà geografica in cui prevalgono solo argomenti come la crisi economica, il disagio delle famiglie e soluzioni poco convincenti a tali problemi come la carta acquisti per alimenti per l’infanzia e pannolini. Ecco perché la conferenza che si terrà dentro il salone dello stemma di Palazzo Alliata è accompagnata da laboratori per adulti e bambini, esibizioni, un flash mob ed una piccola fiera delle buone pratiche sostenibili e di realtà amiche dell’allattamento, che solo ad uno sguardo superficiale possono sembrare slegati dal tema centrale, che è e resta la protezione il sostegno e la promozione dell’allattamento, ma che invece secondo noi lo illuminano molto di più, perché testimoniano la capacità e la creatività che sono alla base di qualsiasi progetto di vita. Noi mamme e papà stessi che abbiamo pensato e lavorato per mesi a questo evento, nonostante le nostre singole difficoltà, il poco tempo e denaro, i ritmi stressanti, gli impegni che si accavallano, la precarietà, abbiamo trovato dentro di noi le risorse per farlo, mostrando così che davvero siamo delle risorse preziose, e non un costo per la collettività cui fare fronte con manovre economiche sempre troppo dispendiose  e poco efficaci. Per noi del gruppo maternage, l’allattamento non è solo latte materno ma è un vero e proprio simbolo. Di un buon inizio della vita, di un modo nutriente di guardare alle relazioni tra genitori e figli, di una occasione trasformativa della società. In questo senso l’allattamento è un metodo attraverso il quale raggiungere una nuova consapevolezza di noi stessi e del nostro ruolo attivo in questo tempo. Ognuna delle associazioni di volontariato, persone, enti, operatori del settore, aziende e gruppi di automutuoaiuto che partecipano alla giornata è, infine, una risorsa essa stessa che il nostri territorio mette al servizio della promozione dell’allattamento. Un modo nuovo di concepire i rapporti economici in cui il denaro non è l’unico valore di scambio è pertanto possibile oltre che auspicabile. Il festival, realizzato con il nostro solo sforzo e senza contributi economici, ha trovato il gratuito patrocinio dell’assessorato regionale alla Sanità, di Ibfan Italia e si svolge grazie al contributo di molte associazioni e operatori del settore.

SCARICA QUI IL PROGRAMMA COMPLETO

PAGINA FB

 

Annunci
One Comment leave one →
  1. Michele Grandolfo permalink
    24 settembre 2014 03:55

    allattamento: origine del gusto. Autosvezzamento raffinamento del gusto. Espressione dell'”autonomia in relazione” (Caterina Botti in: Madri cattive)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: