Skip to content

Sferracavallo dall’aereo

18 aprile 2015
Sferracavallo dall'aereo di costagar51

Sferracavallo dall’aereo
di costagar51

Il toponimo di Sferracavallo trae origine dall’asperità della strada per raggiungere l’abitato, tale da far “sferrare i cavalli” ai viandanti.
La località, che si trova a nordovest di Palermo tra Capo Gallo ed Isola delle Femmine, era un villaggio di pescatori e nei pressi sorgevano delle torri di guardia, una costruita nel quattrocento, ed un’altra nel cinquecento, che facevano parte del sistema di avviso delle Torri costiere della Sicilia. Entrambe sono state distrutte quando si costruì l’autostrada A29. A punta Barcarello sorgeva una Torre-Fortino con il medesimo scopo di guardia contro i pirati ed i corsari turchi. Alla fine del XIX secolo è diventato sede di insediamenti residenziali villerecci e, in seguito, è stato inglobato dall’espansione edilizia del capoluogo siciliano.
Tra le residenze più antiche si distinguono le ville Arezzo, Maggiore Amari e Palazzotto. Dei primi anni del XX secolo sono, tra le altre, le ville Maniscalco Basile e Donzelli.
Una buona parte del territorio di Sferracavallo è inserito nella riserva orientata di Capo Gallo; il tratto di mare che bagna la borgata marinara, fa parte della riserva marina di Isola delle Femmine-Capo Gallo.

Palermo, maggio 2013

No comments yet

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: