Skip to content

Buon Anno da Domodama con le parole del Tempo

28 dicembre 2016
untitled-648x1024

Marie Louise Von Franz e Carl Gustav Jung nel 1960

Domodama vi offre una riflessione di fine d’anno con la voce e lo sguardo di Marie-Louise Von Franz, psicoanalista svizzera allieva dapprima e poi collaboratrice, per tutta la vita di entrambi, di Carl Gustav Jung.

 

In particolare, ne estrapoliamo un brano, con l’augurio che possa davvero illuminare le coscienze: in questo momento, infatti, in cui tendiamo a schierarci da un lato o dall’altro e a distinguere nettamente il Bene e il Male, opponendoli così nettamente ed esacerbandoli, la consapevolezza di ognuno di noi è fondamentale, non solo per se stessa, ma per l’intera umanità, perché non siamo solo gocce di un oceano: siamo anche, e prima, e soprattutto, l’oceano in una sola goccia, tutti ed “ogni uno”:

“Ho come noi tutti l’impressione che la nostra cultura e la nostra civiltà siano entrate in una fase finale e di decadenza.
O riusciremo a rinnovarci, credo, oppure sarà la fine. E questo rinnovamento lo vedo soltanto in ciò che Jung ha scoperto: cioè in un contatto positivo con la base creativa dell’inconscio e con i sogni. Queste sono le nostre radici: un albero può rinnovarsi soltanto a partire dalle nostre radici. Perciò il mio messaggio è proprio quello di esortare tutti a rivolgersi nuovamente a queste radici psichiche interiori, perché lì si potrebbero trovare le uniche proposte costruttive per affrontare i nostri spaventosi dilemmi: la bomba atomica, la sovrappopolazione e tutti questi interrogativi insolubili, e risolverli per quanto ci sia possibile.
Ma c’è altro. Il maggior pericolo che corre la nostra civiltà è la massificazione, il livellamento e l’oppressione dell’individuo: e allora l’individuo diventa malvagio. Fenomeni simili, come il terrorismo, sono reazioni dell’individuo, e soltanto attraverso il riconoscimento dell’individuo faremo dei passi avanti” [il grassetto è mio].

10863840_10203686098132684_5739239885979590992_o

Una bolla di sapone ghiacciata, immagine ed esperimento di Cheryl Johnson

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: