Skip to content

Fiori in Zucca

2 novembre 2011

Le “Balate” aderisce a Fiori in Zucca, nello spazio “MammaBimbo” con letture a voce alta rivolte ai bambini

“Fiori in Zucca”

il nuovo mercatino bio-eco-art-solidale

in Salute Mentale, a Palermo

Giovedì 3 novembre 2011 alle ore 16 inaugura a Palermo il mercatino bio-eco-art-solidale “Fiori in Zucca”, a cura del Gruppo di Acquisto Solidale Bi.Bi.Gas e del Centro Diurno 4 del Dipartimento di Salute Mentale / ASP Palermo.

A ingresso libero, il mercatino “Fiori in Zucca” si svolgerà ogni primo giovedì del mese dalle ore 16 alle ore 19.30 in via dei Cantieri 4 (sede del Centro Diurno 4) e vedrà la partecipazione di aziende di prodotti alimentari biologici, artigianato ecologico, prodotti biodegradabili e di associazioni non-profit impegnate nei temi della sostenibilità, della cittadinanza attiva e del benessere.

A fianco del mercatino vero e proprio si svolgeranno varie attività culturali e informative usufruendo degli spazi esterni ed interni del Centro Diurno 4:

  • Bi.Bi.Baratto: trova una collocazione fissa l’ormai celebre appuntamento per barattare i propri oggetti di qualsiasi tipo e riscoprire il valore ecologico e “sociale” del riuso. In cortile, dalle 16.30 alle 17.30 la catalogazione degli oggetti; alle 17.30 il baratto vero e proprio (in coda al testo il regolamento).

Il Bi.Bi.baratto di questo mese è un baratto di oggetti, potete portare tutto ciò che volete, in buono stato (libri, piante, mobili (anche foto),vestiti, autoproduzioni non alimentari, artigianato, vasellame, stoviglierie, collane, orecchini, ecc…)

  • Spazio “Coltura è Cultura – Incontri e pratiche per una nuova ecologia del quotidiano”: proseguono gli appuntamenti del Bi.Bi.Gas per la promozione di tutte quelle scelte, piccole e grandi, che ciascun cittadino e consumatore può mettere in atto giorno per giorno per contribuire a un’economia più equa, alla rivalutazione delle relazioni umane in alternativa ai rapporti commerciali, ad un uso più consapevole delle limitate risorse del pianeta.

In particolare, giovedì 3 novembre alle ore 18 presso la sala riunioni del Centro Dirno 4, l’ing. Simona Trecarichi del Centro Thar dö Ling terrà un incontro/laboratorio sul tema “Case sostenibili e abitare sano”: come possiamo rendere la nostra casa più confortevole per noi e più “leggera” per il pianeta? Su quali elementi possiamo agire? In questo breve incontro si vedrà come vari accorgimenti possano aiutare ad abitare meglio le nostre case ed a ridurre l’impatto sull’ambiente.

  • Spazio “MammaBimbo”: a cura dell’amica Claudia Cardella, dalle ore 16 alle ore 19.30 uno spazio aperto a mamme e bambini, per un libero confronto sui temi della maternità e dell’educazione dei figli da 0 a 10 anni. Presso lo spazio ingresso del Centro Diurno 4.
  • Angolo della merenda: dalle ore 16 alle ore 18 la cucina del Centro Diurno diventerà uno “spazio caffetteria” dove sarà possibile gustare tè e caffè provenienti dal commercio equo e solidale e dolci e torte preparati a mano.

L’iniziativa è curata dai consulenti esperti esterni del Centro Diurno 4 del Dipartimento di Salute Mentale e dal Gruppo d’Acquisto Solidale Bi.Bi.Gas, che da oltre un anno portano avanti un progetto di collaborazione quale proposta riabilitativa agli utenti del Centro. Il mercatino “Fiori in zucca” costituisce l’evoluzione del progetto e nasce dall’esigenza di realizzare nuove occasioni di contatto tra gli utenti, i produttori e le famiglie del quartiere, e più in generale di sensibilizzare la città di Palermo ai temi della Salute Mentale e dell’integrazione, così da arricchire l’offerta clinico riabilitativa del Centro Diurno di una attività di prevenzione del disagio socio-relazionale.

«Aderire al gruppo di acquisto Bi.Bi.g.a.s. e al mercatino “Fiori in Zucca” è un’azione di solidarietà sociale importante – dichiara Delia Russo, responsabile del Gruppo d’Acquisto Bi.Bi.Gas – Il nostro progetto è stato pensato per costruire relazioni fornendo occasioni di incontro e di scambio. Momenti per la cura e per il benessere della persona, che passano anche attraverso l’attenzione e la ricerca di prodotti biologici e il sostegno al lavoro di piccoli produttori locali. »

———————————————————————————-

Regole del gioco Bi.Bi.Baratto
PER INIZIARE:

Ogni partecipante potrà portare i propri oggetti da barattare un’ora prima dell’orario di inizio ufficiale del Bi.Bi.Baratto.

Ogni oggetto portato verrà catalogato con il nome del portatore, in modo da avere una tracciabilità; l’oggetto che alla fine del baratto non verrà scelto sarà restituito al portatore a conclusione dell’incontro.

Per ogni oggetto da scambiare il partecipante riceverà l’uguale numero di fiches di scambio e avrà diritto a scegliere il numero di oggetti pari a quelli portati, al di là del loro valore economico. Tutte le fiches dovranno essere restituite a fine baratto.

Il Bi.Bi.Baratto si regola sul valore di utilità e non sul valore economico di un oggetto.

Il resto del regolamento, con tutte le sue possibilità e peculiarità verrà illustrato prima dell’inizio del baratto e durante il corso del gioco!

Ufficio Stampa Bi.Bi.Gas: Fabio Vento
Contatti: Delia Russo, colturaecultura@gmail.com, http://www.bibigas.it.

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: